La nuova felicità 

 

Tu menti, i sentimenti sono solo turbamenti

susseguiti da lamenti, lineamenti amoreggiamenti

Costano milioni, ribellioni pungono come scorpioni

Persuasioni, evasioni costellate da opinioni

E le persone tiran pietre alle persone come Davide al mammone

 ed io mi sento un accattone – Insomma –

Tutti converrete che se mi collego in rete

 vige l’ordine del caotico di chi non ha più mete

 

le cyberg fognature

le chiavi e le fessure

di donne uomini file avi porno-fregature

la  neo realtà virtuale

dove ogni uomo e’ uguale

ma ogni uomo non è mai come si pensa!

 

Ma com’è?  Sto male io e sta male questa gente…

Che cosa sarà che sporca la mia realtà??

oggi disconnetto tutto vi saluto e vado al mare 

Ma perché viviamo con un ritmo indifferente?

Che cosa sarà la nuova felicità?!

 

Le file nei bordelli, gli ufficiali e i colonnelli

i bambini ed i monelli, i signori degli anelli – Insomma –

Quelli  lucidati, profumati, impomatati

con i figli sistemati nei sistemi organizzati

e per la strada le persone tiran pietre alle persone

il pezzente all’accattone, l’impiegato sul garzone – insomma –

Tutti converrete che in quest’epoca arbitraria   

trovo gente straordinaria che passeggia chiacchierando all’aria

 

in queste  insenature

trovi  disavventure

di donne, uomini, ragazze,  di ogni età e stature

la neo realtà reale

dove ogni uomo e’ uguale

ma ogni uomo non e’ mai come si pensa!

 

Allora dimmi come fai ad arrivare a domani

Allora dimmi come fai solo con le tue mani

Allora dimmi come fai a non vivere da cani

Allora dimmi come fai se i tempio sono strani

 

Ma com’è  sto male io e sta male questa gente?

Che cosa sarà che sporca la mia realtà? Facciamo pietà!

Ma perché viviamo con un ritmo indifferente?

Che cosa sarà la nuova felicità?!

Credits UN POSTO IDEALE 


Voce e Flauto Traverso  Giovanni Block

Basso Elettrico  Ron Grieco

Contrabbasso  Glauco Zuppiroli Luca Bulgarelli (La neve che accadrà)

Baby Bass Dudu Penz (La moda del ritorno)

Chitarre elettriche e classiche  Giancarlo Bianchetti

Chitarre acustiche  Alessio D’Amaro, Simone Sessa

Pianoforte e Organi  Daniel Bestonzo

Synth e Rhodes  Carlo Castellano

Batteria  Stefano Incanti Juan Carlos Calderin (Paese del vinello) 

Cristiano Micalizzi (Lo sguardo)

Congas, Bongos e Timbales  Juan Carlos Calderin

Shakers, Guiro e Triangolo  Vito Miccolis

Vibrafono, Xilofono e Marimba  Pasquale Benincasa

Fisarmonica  Fabio Clary

Trombone e Tromba  Luca Begonia

Sax Alto Baritono Tenore Paolo Parpaglione

Violino e Viola  Marco Gentile

Violoncello  Aline Privitera

Cori  Roberta e Marina Block

Special Guests:

Piano Rhodes  Sergio Cammariere

(La neve che accadrà)

Tromba e Flicorno  Fabrizio Bosso

(La mentalità, Notte da cantautore, La moda del ritorno)

Arrangiamenti  Giovanni Block, Josh Sanfelici

Consulenza scrittura d’archi  Marco Gentile

Produzione artistica  Josh Sanfelici e Giovanni Block

Registrazioni, mixaggio e mastering Josh Sanfelici @ Orange Room Studio Torino

L’aquilone e Song for Pagnotta registrato @ Il Parco di Ninni Pascale Napoli

Sessione ritmica de Lo sguardo registrata da Eugenio Vatta @ Star Studio – Roma

Tutte le canzoni sono scritte da

Giovanni Block

Il giro armonico di Notte da cantautore è un regalo del suo amico Claudio Coltorti

Prodotto da

Ettore Caretta